Viral Video

581633_3661163218179_1003120315_n

Spesso non è chiaro a molti cosa sia in pratica un Viral Video. Per Viral video generalmente si intende un video diffuso sul Web, condiviso sopratutto dai social network tramite YouTube. Un video definito Virale semplicemente è in grado di fare molte visualizzazioni nella rete. Nel caso specifico in cui una azienda lanci un video condiviso/visualizzato da molte persone sul web lo chiameremo Viral Branded Video. Da qui nasce il fenomeno dell’online advertising, cioè poter fare pubblicità del proprio prodotto sul web raggiungendo milioni di persone.

Mentre agli albori del web rappresentava solo una opportunità per riproporre gli stessi spot che andavano in TV, il video online ha trovato una nuova linfa. Offre la possibilità di pubblicizzare la nostra azienda gratuitamente, senza costi di messa in onda televisiva, l’unica cosa su cui dobbiamo fare perno è il contenuto: The Content is the King.
L’unica cosa che veramente importa è il contenuto del nostro video virale, deve essere interessante per ricevere like e condivisioni. Dunque quali sono le regole per ottenere visualizzazioni ?

  • La storia è più importante del prodotto, il prodotto deve essere agganciato marginalmente, ciò che importa è lo storytelling!
  • I primi cinque secondi devono catturare l’attenzione, dunque bisogna innestare un meccanismo di curiosità: stickiness!
  • Lo storytelling deve essere emozionale, deve avere un andamento di sospensione gioia/tristezza. L’idea di solito si incentra su come le cose stanno ora e come potrebbe essere altrimenti.

Vi deve essere anche un elemento strategico: la distribuzione. Di solito si contattano degli influencers, per esempio blogger, siti e  per supportare la propria campagna si acquistano posizionamenti. Un ottimo strumento può essere google adwords, l’acquisto di un certo numero di visualizzazioni su youtube e di alcuni seeders nei social network.
Lo scopo è solo uno, trasformare il vostro sharer, cioè chi vi da le condivisioni in customer.
Per chiudere è inutile dire che questo è il nuovo modo di fare pubblicità. Tra l’altro, tramite l’analisi di comportamento dell’audience può essere ben targettizzata la fetta di clienti che si vuol colpire.

Di certo quello che qui è stato  detto è un breve riassunto, che non può essere esaustivo. Per chi sia interessato o curioso non esiti a contattarci.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Pin on Pinterest0Share on Google+0Share on TumblrShare on LinkedIn0

Drop a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *