Riprese Video – Troupe ENG e EFP

IMG_7914

In questo articolo vorrei spiegare la differenza tra una troupe televisiva (ENG = Electronic News Gathering) e quella, per esmpio che si utilizza in uno spot, commercial, corporate e più in grande nei film (EFP = Electronic Field Production).

La prima domanda da farsi è: Di che tipo di riprese video ho bisogno?  Faccio un esempio: I servizi televisivi in genere durano circa 1.30 min, non c’è bisogno di una cura della fotografia, bastano una serie di inquadrature che descrivano il luogo, l’accaduto, il soggetto. In quesiti casi si ha un giornalista ed un operatore a spalla e forse un assistente. I più bravi operatori di news eseguono riprese che sono già  dei veri e propri montaggi in macchina, in modo che il montatore poi velocemente possa montare il servizio. Certo, in casi simili non si punta alla qualità delle immagini ma ad avere la copertura su ciò che viene narrato dal giornalista/conduttore. Ovviamente questo stile, se avete una azienda, difficilmente potrà soddisfare le esigenze di comunicazione/estetiche in modo appropriato. Questo perché di fondo non ha un regista, no ha un direttore della fotografia, non ci sono mezzi per i movimenti di macchina (Carrelli, crane, ecc…) operatore, capoelettricista, assistenti, ecc…
Immaginiamo questa situazione per un video corporale: Un’azienda vuole comunicare ad eventuali clienti quale sia la loro dimensione sul mercato, la loro dimensione aziendale e il territorio in cui è sita. A questo punto bisogna sviluppare un’idea, fare delle riprese che valorizzino l’azienda, e che un cliente estero sia in grado di apprezzarle. In questo caso la regia è importante, decidere se fare riprese aeree o con il drone, carrelli, se valorizzare la figura del titolare o del team… Tutte cose che vanno discusse e pensate! Non c’è niente di più vergognoso che aziendali girati a spalla con le solite strette di mano, ecc, ecc… Anni 80….!!!!
Lo spot o commercial, qui direi che il campo si allarga perché entrano in scena truccatrici, acconciatori, attrezzisti, scenografi, ecc… Infatti le riprese non si differenziano solo per la differenza dei ruoli specifici ma anche per il materiale utilizzato: camera, luci, movimenti macchina con crane e dolly.
Infatti girare uno spot con una digibeta, come vediamo in molte troupe televisive, fa un po’ ridere dato che la risoluzione massima è quella standard e non HD. Sopratutto perché sono macchine degli anni 90! Purtroppo questo schifio è stato impartito per la maggior parte dalle reti locali, avete presente gli spot con due riprese dall’esterno buttate lì, tre foto e quattro scritte merdose in giallino flou??!! Ma a cosa vi serve??!! A far capire che avete un brutto gusto?? fate a meno di farli questi spot, piuttosto fate qualcosa di più carino e mettetelo sul vostro sito…
L’importante è capire le vostre necessità, e capire che la TV serve per fare numero di visualizzazioni… cosa che al giorno d’oggi è più interessante a livelli di costi sul Web, leggete qui, e non qualità di prodotto.

 

 

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Pin on Pinterest2Share on Google+1Share on TumblrShare on LinkedIn1

Drop a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *